POST RECENTI

venerdì 28 febbraio 2014

Storia di scelte e Biscotti con farina di ceci, nocciole e gocce di cioccolato


Durante la nostra vita siamo continuamente chiamati ad operare delle scelte. Alcune scelte molto importanti, altre meno. Ma comunque, siamo sempre come posti davanti ad un bivio, e dobbiamo cercare di capire la strada da intraprendere, quella che pensiamo sia migliore per noi, quella che ci porterà dove vogliamo arrivare.
Scegliamo dove vivere, la persona che vogliamo al nostro fianco, gli amici con cui condividere gioie e dolori, la nostra professione (anche se talvolta è lei che sceglie noi, e neanche tanto ci si può lamentare, soprattutto di questi tempi).
Una delle scelte secondo me più importanti è come scegliamo di alimentarci.
Il cibo che scegliamo di portare in tavola ogni giorno, col quale diamo da mangiare ai nostri cari, ai nostri figli.
E ovviamente gli ingredienti con cui realizziamo le nostre ricette sono di fondamentale importanza, per ottenere il tipo di cibo che intendiamo ottenere.
Non parlo solo di qualità o di prodotti d'eccellenza. Parlo soprattutto di salute.
Noi siamo ciò che mangiamo è un'affermazione tanto vera quanto fondamentale nelle scelte di cui parlavo prima e mai così attuale come in questi ultimi anni, che ha visto il moltiplicarsi di allergie e intolleranze alle più svariate sostanze contenute negli ingredienti più comuni.
La più conosciuta e comune è l'intolleranza al glutine, la celiachia.
Il numero delle persone che soffrono di tale intolleranza è notevolmente aumentato, e di conseguenza l'attenzione da parte dei produttori, dei ristoratori, imprenditori del settore alimentare, food bloggers e altri attori del mondo del food.
Grandi e piccole imprese che hanno scelto di investire su produzioni totalmente senza glutine, creando linee ad hoc per celiaci o anche proponendo prodotti adatti per persone con altre intolleranze come al lattosio, alle uova, o anche meno conosciute come quella al nichel o altre sostanze.
Una di queste realtà è il forno artigianale gestito da Maria e Pamirilla: "Cose dell'altro pane" con sede a Roma, all'interno di un antico convento. Un posto meraviglioso dove sfornano mille delizie tutte rigorosamente senza glutine.
Pamirilla la conoscevo già attraverso il suo blog "Io porto il dolce" e la sua abilità in pasticceria l'ha portata a creare una linea chiamata "èSsenza" , scegliendo di proporre non solo una pasticceria senza glutine ma anche una pasticceria sana, naturale, senza additivi, senza conservanti o coloranti, senza grassi idrogenati.
Una scelta sicuramente vincente, che sfata una volta per tutte l'idea che i prodotti sani non possono essere deliziosi..
Con tutta questa premessa non potevo non partecipare al contest "E'senza? E' buono!" indetto da quel simpaticissimo vulcano che è Patty di Andante con gusto in collaborazione appunto con la fantastica Pamirilla e perchè no, sognare di poter un giorno toccare con mano questa splendida realtà!
 Il mio nuovo CONTEST
Ed altra scelta importante è quella che si può fare comprando ingredienti che oltre che buoni facciano anche del bene. Spesso opto quindi  per prodotti che provengono da cooperative nate con nobili obiettivi perchè col mio acquisto non solo ho a disposizione degli ottimi prodotti, ma mi piace pensare di poter concretamente sostenere queste realtà.
Ed è il caso della farina di ceci Libera Terra che ho scelto per questi biscotti. Non collaboro con nessun produttore, ma quando ne ho l'occasione mi piace mettere in evidenza delle belle realtà, come questa. Libera Terra è l'anima agricola delle cooperative che, sotto il segno dell'associazione Libera, gestiscono i terreni e gli impianti confiscati alle mafie condividendo il progetto di riscatto di tanti produttori della Sicilia, della Puglia, della Calabria e della Campania.
E' importante comunque controllare che le farine utilizzate siano certificate senza glutine.




Biscotti con farina di ceci, nocciole e gocce di cioccolato
Per circa 30 biscottini
120 g Farina di ceci biologica Libera Terra
50 g Farina di riso
40 g Farina di nocciole
2 uova grandi
50 g di zucchero muscovado
60 g di burro fatto in casa - il procedimento è qui
70 g di gocce di cioccolato
1 cucchiaino di cremor tartaro
1 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale fino

In una ciotola amalgamare le farine, unire il burro e lavorarlo con le punta delle dita fino ad ottenere un composto sbriciolato tipo sabbia bagnata.
Unire le due uova e cominciare ad amalgamarle con una forchetta. Unite il cremor tartaro, il bicarbonato e un pizzico di sale. In ultimo aggiungete le goccie di cioccolato.
Impastate brevemente e formate una palla che farete riposare in frigo una mezz'ora. L'impasto sarà abbastanza morbido.
Pre-riscaldate il forno a 180°C modalità statica.
Riprendete l'impasto e formate delle palline grandi come una noce e allineatele distanziandole in una placca ricoperta di carta forno.
Cuocete per circa 12-15 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.




E visto che oggi è Venerdì con questa ricetta partecipo anche al Gluten Free(Friday) delle ragazze di  Gluten Free Travel and Living

14 commenti:

  1. Francy, è verissimo tutto quello che hai detto e sposo ogni tua singola parola! Io sono stata costretta dalla malattia, ma ringrazio questa malattia per avermi aperto gli occhi sul cibo, e saper discernere così quello buono da quello cattivo (sebbene possa sembrare innocuo). Usare poi ingredienti come quelli della farina di ceci che hai usato tu, dà ancora più valore a tutto.
    Grazie per questi biscottini <3

    RispondiElimina
  2. Questi biscotti sono semplicemente meravigliosi Francy!
    Grazie a nome di tutte noi :)

    RispondiElimina
  3. Che carini questi biscottini!! Conosco bene i prodotti Libera Terra e quando ne ho l'occasione li uso molto volentieri.
    Grazie per questa bellissima ricetta, di biscotti non se ne ha mai abbastanza...! ;)

    RispondiElimina
  4. Davvero belli e sembrano deliziosi!! Non conosco la marca Libera Terra, ma da quello che scrivi, andrebbe davvero provata. Brava!

    RispondiElimina
  5. Di anno in anno aumenta la consapevolezza e la conoscenza su allergie e intolleranze, ma la strada da percorrere è ancora molto lunga.
    Ovviamente ogni piccolo passo è un passo avanti, quindi imparare ad usare farine diverse da quella di frumento, riscoprire dolcificanti antichi come il miele o la melassa e privilegiare quei prodotti che rispettano l'ambiente in toto è davvero un ottimo modo per continuare questo viaggio!
    Grazie per questa ricetta che proverò presto.
    Al prossimo venerdì sempre col sorriso :-D

    RispondiElimina
  6. che goduria!! il biscottino mancante nella prima foto te lo sei pappato appena uscito dal forno...confessa!! io avrei fatto così, solo che sarebbe venuta meno l'intera fila! grazie mille, buon we, ciauuuuu

    RispondiElimina
  7. Mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi, ricambieresti?
    Se per te va bene questo è il mio blog:
    http://golosedelizie.blogspot.it/
    ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  8. i tuoi biscotti sono bellissimi ma mi è piaciuto molto anche il tuo discorso sulle scelte, che di fatto è un discorso sulla nostra responsabilità verso il mondo che ci circonda.
    grazie mille per aver partecipato in modo così sentito!
    p.s. anche il burro fatto in casa! accidenti che onore!!!!

    RispondiElimina
  9. Sai quante volte mi sono soffermata a pensare alle mie scelte e a realizzare, amaramente, di aver sbagliato tutto o quasi nella mia vita!
    Se è vero che siamo ciò che mangiamo, in questo periodo sono indefinibile per decenza di vocabolario :(
    I tuoi biscotti sono semplicemente meravigliosi, non ultimo per quanto di prezioso racchiudono in sè: la cura, l'attenzione, il desiderio di renderli adatti a tutti, con cui li hai preparati. Sei speciale Francy, un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  10. Ti ringrazio. Di cuore. Perché aspettavo di leggere un post come questo, un post che mi fa capire quanto tu ci abbia pensato, che ti sia soffermata a lavorare su un principio ed una necessità. So che è complicato, una sfida difficile, ma credimi, mi sento ripagata se anche su mille ricette, in una posso leggere parole come le tue. Grazie Francy, un bacio grande. Pat

    RispondiElimina
  11. che biscotti particolari con la farina di ceci...e mi piace anche tanto l'idea del burro fatto in casa, fantastici! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  12. Le scelte della nostra vita ci segnano! Per quanto mi riguarda fino ad adesso sono contenta di quasi tutte le tappe della mia vita.
    Per il cibo: sono contenta che ci stiamo sesibilizzando probabilmente c'è più informazione e le persone stanno diventando un pò più esigenti.
    Nle mio piccolo sto cercando , in particolar modo con le farine, di seguire strade alternative
    Grazie per questa ricetta di biscotti la prendo molto volentieri
    Buona giornata
    Patrizia di Cucina con Dede

    RispondiElimina
  13. Scegliere un prodotto di qualità, collegato inoltre a una nobile causa, porta a ottimi risultati, come questi biscotti! Sono così belli cicciotti e invitanti! Brava!

    RispondiElimina
  14. ebbene si è ARRIVATO IL MOMENTO ihihihi francesca il conto alla rovescia :)

    RispondiElimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...