POST RECENTI

martedì 21 gennaio 2014

La MIA Torta di mele perfetta


Ho sempre avuto qualche fissa, o delle piccole manie. Piccoli gesti quotidiani, che mi confortano e rassicurano e che svelano molto di me. Ma quando queste piccole manie riguardano il cibo, si possono trasformare in vere ossessioni.
Della serie "ma non c'hai niente di meglio da fare?" , lo so..
Ma da che ho iniziato a cucinare, o meglio, da che ho acceso per la prima volta un forno (Dolceforno esculso ;-)) sono stata alla ricerca della ricetta per una torta di mele perfetta.
La torta di mele, il dolce che in assoluto mi conforta di più, che non mi stanca mai e che è stato oggetto di ricerche, prove e studi durate parecchio tempo.
Con una ricetta orfana pensavo di aver trovato la mia torta di mele ideale, ma sbagliavo.
Ieri ho visto nel porta frutta ancora diverse mele golden e, coincidenza, in dispensa non avevo nulla di pronto per la colazione di stamattina. E voi sapete bene cosa significa alzarsi da letto il lunedì mattina, senza un "pensiero felice", no? ;-)
Detto fatto mi sono messa a preparare una torta di mele, che ultimamente è il dolce più richiesto anche dai miei bimbi.
Pensavo di preparare una delle mie solite torte di mele, buone certo, ma niente di che.
Poi in corso d'opera (vedi note sotto) ho apportato qualche modifica, e all'assaggio sono stata piacevolmente stupita da cotanta bontà, una torta da urlo, con un sapore di mela che ti colpisce subito e non ti lascia più..
Ok, forse molti di voi avranno sicuramente già una ricetta super collaudata ma se vorrete provare questa, sicuramente non rimarrete delusi!

Torta di mele

Ingredienti
teglia tonda Ø24
pref. con cerniera amovibile
200 g farina 00
50 g farina di farro
50 g farina integrale
5 mele golden medio-piccole
3 uova
120 zucchero
1/2 bicchiere di latte
125 g di yogurt bianco
50 g di burro
1 bustina lievito per dolci
1/2 limone
un pizzico di sale
Pre-riscaldate il forno a 180° statico.
Sbucciate e tagliate a tocchetti 3 mele, mettetele in una ciotola con 10 g dello zucchero indicato e il succo del mezzo limone. Tenete da parte.
Lavate la quarta mela, tagliatela a metà poi in quarti. Togliete la parte del torsolo e tagliatela a pezzettoni, senza togliere la buccia. Mettetela in una padellina con un pò d'acqua e un cucchiaio di zucchero. Coprite e cuocete a fuoco basso fino a che non sarà cotta. Mettete i pezzi di mela cotta con tutto il sughetto che si sarà formato in un bicchiere del frullatore ad immersione e riducete in purea. Tenete da parte.
Sbattete le uova con  100 g di zucchero fino a che diventino ben gonfie, aggiungete il latte e lo yogurt e continuate a frullare. Unite le farine setacciate col lievito e un pizzico di sale.
Unite il burro fuso frullare ancora per incorporarlo bene.
Con una spatola unire al composto le mele a tocchetti.
In ultimo unire la mela cotta frullata.
Trasferite l'impasto in una teglia tonda diametro 24 cm, pelate e tagliate a fettine verticali la quinta mela, disponete le fettine a raggiera formando un decoro, cospargere la superficie con poco zucchero semolato e cuocere per 40 minuti.

Note: 
-montate bene le uova con lo zucchero per creare un impasto molto leggero, e incoporate le mele delicatamente con una spatola per non smontarlo.
-il mix di farine dona un sapore extra e molto piacevole all'impasto e la mela frullata rende l'impasto ancor più morbido e oltre ad aumentare il gusto della mela all'assaggio e nel profumo
-se vi piace potete aggiungere all'impasto la cannella in polvere, un classico per esaltare il  sapore delle mele.







12 commenti:

  1. E io la proveró ma questa è ancheper me l'ennessima ricetta. Sai qual è il problema ?che poi non mi ricordo quale mi è piaciuta di più.

    RispondiElimina
  2. Proprio stanotte, nel momento che separa la veglia dal sonno, pensavo di creare un dolce con la polpa di mela. Le farine che hai utilizzato le trovo incredibili, tanto che mi sono anche detta, sempre in quel momento di elucubrazioni, di usare la farina integrale, rustica, come le mele chiedono. Insomma, credo che questa sia una versione di torta alle mele davvero interessante, e riuscita.
    Bravissima!!

    RispondiElimina
  3. non c'è mai abbastanza per le torte di mele e chissa' perche' è il dolce che piace proprio a tutti il suo sapore è unico come sono uniche tutte le sue varianti
    grazie per questa ricetta
    francesca e oggi con questo lungo digiuno pre operatorio non la posso guardareee che fame 0.o

    RispondiElimina
  4. Carissima Francy,
    la torta di mele è una delle mie preferite e, in assoluto, la prima torta nella quale mi sono cimentata. Da quella (ormai lontana!!) prima volta ora la ricetta è completamente diversa...ma è così: si cresce, si cambia ed anche i gusti cambiano.
    Ohhhh sì, il lunedì mattina ci vuole proprio una coccola che addolcisca il brusco inizio di una nuova ed intera settimana.
    Proverò sicuramente questa tua deliziosa ricetta!
    Un bacione,
    LaGio'

    RispondiElimina
  5. la torta di mele è la torta di mele e perchè non provare delle varianti....
    a presto claudette

    RispondiElimina
  6. Sono a dieta. ancora, sempre.. e oggi vedendo la tua torta di mele ho desiderato di mangiarne una fetta, ho provato a non pensarci ma non ci riuscivo, sono riuscita a resistere alla tentazione di riprodurla perchè sapevo che l'avrei finita tutta! Ha un aspetto invitantissimo! appena riesco la riproduco, per ora la guardo estasiata e sognante! ;)

    RispondiElimina
  7. Torta di mele, un vero confort food!
    La tua sembra buonissima...
    A presto

    Laura

    RispondiElimina
  8. già la foto invoglia all'assaggio!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. l'idea della polpa frullata è mitica la rende sicuramente profumatissima e umida al punto giusto! La provo sicuro!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  10. A me che non adoro i dolci, le torte di mele sono sempre piaciute tantissimo, forse perchè non c'è neiente che sappia più di casa di un dolce così. E ti devo dire che questa tua versione è assolutamente da provare perchè si capisce subito che deve essere speciale. Mi piace tantissimo l'idea della mela frullata che sicuramente avrà reso l'impasto ancor più morbido di quello che già normalmente dovrebbe essere e pure la scelta di tre farine diverse, quella di farro e quella integrale, che avranno creato un bel contrasto con la dolcezza delle mele. Fantastica!

    RispondiElimina
  11. Allora bisognerà sacrificarsi e provare questa versione, che sembra davvero intrigante con quel mix di farine e lo yogurt. Un bacione cara Francy e speriamo di vederci presto ad una nuova pirottinata!

    RispondiElimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...